martedì 22 Giugno 21
More
    martedì 22 Giugno 21

    A me manca il 1° maggio in Calabria

    di Matteo Brancati – É arrivato quel momento dell’anno dove festeggiare è un diritto. Festeggiano tutti. Chi ha o non ha un lavoro. Non so perché, me lo sono sempre chiesto e ancora oggi non ho trovato una valida risposta.

    Il 1° maggio, però, da due lunghissimi anni è diventato il giorno della nostalgia. Di quella nostalgia provocata dalle risate con il mio amico Antonello o dalle discussioni pacifiche sul calcio fatte con Ernesto.

    informazione pubblicitaria

    Il 1° maggio era quel giorno dove tutti, di buon mattino, ci ritrovavamo in un luogo preciso per andare al mare, in montagna o anche al concertone di Roma. E le sere che precedevano questa giornata erano caratterizzate da migliaia di messaggi WhatsApp (una volta si usavano i romantici SMS) per fare il punto della situazione.

    “Tu cosa porti?”.
    “Ma la pasta al forno la fa tua mamma? In caso, puoi dirle se può mettere il classico chilo di provola come piace a lei? Tua mamma è imbattibile”.
    “Ah, ma bicchieri, piatti, posate e tovaglia da tavola?”.
    “Quelle le porta Marco perché ha il negozio e non le paga”.

    Il 1° maggio era andare al parco, al mare, sulla spiaggia e godere del primo vero sole estivo. Oppure era andare in Sila e fermarsi al “Semaforo” per la classica crespella ai funghi, per il panino farcito o per la pizza al metro.

    informazione pubblicitaria

    Ma il 1° maggio non era solo questo. Non era solo la Festa dei lavoratori. Era vedere o assistere dal vivo al concerto di Roma. Era convivialità, abbracci, risate, bevute e improbabili partite a pallone subito dopo aver mangiato.

    Ed era bello. Anzi, bellissimo. Soprattutto se penso al periodo attuale dove un abbraccio significa paura a causa del Covid. Dove le tavolate anche il 1° maggio sono diventate una muro difficile da abbattere. Dove la normalità è sempre lì. In Calabria. Ma passerà. Torneremo ad andare in Sila, al mare, a Roma o dove vogliamo proprio come sta accadendo in altri Paesi. Ridendo, mangiando, scherzando senza nessuna distanza. E sarà meraviglioso.

    Redazione Calabriaclick

    informazione pubblicitaria
    informazione pubblicitaria

    Altre news

    informazione pubblicitaria

    Covid-19 news

    informazione pubblicitaria

    Calabria da Scoprire

    informazione pubblicitaria