mercoledì 19 Maggio 21
mercoledì 19 Maggio 21

AAA Cercasi: a Catanzaro in emergenza coronavirus l’Asp non risponde

AAA Cercasi disperatamente un contatto con l’ufficio di prevenzione dell’Asp di Catanzaro, ubicato in via Acri, e punto di riferimento per tracciare e contrastare la diffusione del coronavirus sul territorio.

E’ un mistero il motivo per il quale da lunedì scorso abbiamo provato a contattare tutti i numeri dell’Asp di Catanzaro di via Acri ed anche di altre sedi, senza ricevere nessuna risposta.

informazione pubblicitaria

Eppure siamo nel pieno di una pandemia, ma la questione si fa assai più grave quando il problema da comunicare è relativo al mondo della scuola. Abbiamo raccontato della denuncia del consigliere comunale Eugenio Riccio, che ha spiegato come una dirigente scolastica di un istituto del quartiere Lido abbia dovuto assumere decisioni di sua volontà, in quanto non è riuscita a mettersi in contatto con gli uffici predisposti dell’Asp di Catanzaro e con il sindaco Sergio Abramo per tutto il weekend appena trascorso.

Lunedì, appresa la questione, il sindaco Abramo ha emanato un’ordinanza con il quale predisporre la didattica a distanza per la classe coinvolta da una positività al Covid-19, ma ha solo confermato una decisione già assunta dalla dirigente scolastica, che non ne aveva l’autorità, ma lo ha fatto per tutelare la salute dei suoi alunni.

Nessuno ha fornito spiegazioni ufficiali, neppure dopo la grave denuncia postata sui social da Riccio, che, in relazione alla latitanza dell’Asp, ha raccontato di come gli addetti si mettano in reperibilità per guadagnare lo straordinario di sabato e domenica. Di fatto, però, la loro irreperibilità tale è rimasta per tutto il weekend.

informazione pubblicitaria

Noi di Calabriaclick abbiamo allora provato a contattare gli uffici dell’Asp lunedì, martedì e mercoledì. Abbiamo tentato di chiamare dalle 9.30 alle 10, ma a nessun numero risponde qualcuno. Al numero della segreteria degli uffici di via Acri, in funzione dalle 9,30 alle 12,30, non risponde nessuno dopo svariati tentativi.

Abbiamo contattato altri 5 numeri telefonici degli uffici Asp, sia prevenzione che generici, ma nessuno risponde. L’unica risposta arriva dal centralino unico Asp, con utenza 0961/703111, che ci ha consigliato di rivolgerci alla direzione generale. Ma anche a quel numero interno, al quale è stata girata la nostra telefonata, non ha risposto nessuno.

Ed è clamoroso, considerata la pandemia in corso. Pertanto, possiamo affermare con prove in mano, che l’ufficio prevenzione Asp sembra essere irreperibile non solo di sabato e domenica, ma anche di lunedì, martedì e mercoledì. Continueremo a provare, naturalmente.

Ma sono diversi i cittadini catanzaresi che denunciano il problema sul social, avendolo vissuto. E’ tuttavia scandaloso che in piena emergenza coronavirus l’Asp, organo principale a tutela della salute pubblica, e predisposta in prima linea al tracciamento ed al contrasto del virus, sia inesistente. Servono provvedimenti urgenti. In ballo c’è la salute dei cittadini. L’Asp di Catanzaro è anche commissariata. Lo è per mafia. Ma nonostante questo pare che ognuno continui a fare ciò che vuole e, cosa assai grave, non essere a disposizione di chi ha bisogno.

Redazione Calabriaclick

informazione pubblicitaria
informazione pubblicitaria

Altre news

informazione pubblicitaria

Calabria da scoprire

informazione pubblicitaria