domenica 26 Settembre 21
More
    domenica 26 Settembre 21

    Buon Compleanno Gratteri, forse l’ultimo da Procuratore nella sua amata Calabria

    Forse sarà l’ultimo compleanno che trascorrerà nel ruolo di Procuratore della Repubblica di Catanzaro. Forse sarà l’ultimo trascorso ad occuparsi di tutte quelle indagini che in cinque anni hanno prodotto un’immagine surreale e tragica della società calabrese, asfissiata e logorata dalla ‘ndrangheta, dalla masso-mafia e dai silenzi della politica e dei cittadini.

    Forse, Nicola Gratteri, tra un anno sarà a capo della Procura di Milano, oppure altrove, tuttavia, con molta probabilità, non sarà più giudice in Calabria, a difesa di quella terra che ha sempre detto di amare, dimostrandolo fino all’estrema evidenza. Ha reso la sua vita confinata al sacrificio della normalità, ma lo ha fatto consapevolmente e volontariamente. “Io amo la Calabria” – ha detto spesso Gratteri con gli occhi lucidi nel corso di varie interviste.

    informazione pubblicitaria

    La ama a tal punto che la difenderebbe anche oltre la tempistica assegnata dal suo mandato, ma alle regole del suo lavoro non ci sono alternative. E se quello di oggi, 22 luglio 2021, giorno in cui compie 63 anni, fosse davvero l’ultimo compleanno trascorso a difendere la Calabria dal ruolo di capo della Procura di Catanzaro, resterà di certo, come del resto quelli precedenti, come un altro giorno speciale, vissuto nella coerenza di ciò che si è e nella consapevolezza di ciò che si è convinti di voler essere.

    E chissà se il prossimo compleanno sarà magari lontano dalla Calabria, ma con il cuore ad essa, con la soddisfazione di aver contribuito a cambiarla per davvero, aver guadagnato la fiducia dei calabresi a tal punto di averli responsabilizzati e costretti a non poter più far finta di nulla o di rassegnarsi ad un destino segnato. Perché la Calabria, e Gratteri ci crede, non ha un destino segnato, anzi. Se solo la maggioranza dei calabresi lo decidesse, la Calabria sarebbe diversa già da domani.

    Forse, il sogno del cambiamento rimarrà soltanto un sogno, che si realizzerà in futuro, quando altre generazioni di calabresi, armate di conoscenza e consapevolezza, saranno in grado di consegnare alla loro terra una dignità che latita da decenni. Quanto tempo ci vorrà non è dato saperlo, ma la speranza è che accada al più presto, magari già per il prossimo compleanno di Nicola Gratteri, ovunque il magistrato calabrese lo festeggi. Perché in tal caso, sarebbe di certo il suo più bel compleanno di sempre.

    Redazione Calabriaclick

    informazione pubblicitaria
    informazione pubblicitaria
    informazione pubblicitaria

    Altre news

    informazione pubblicitaria

    Covid-19 news

    Calabria da Scoprire

    informazione pubblicitaria