informazione pubblicitaria
venerdì 26 Febbraio 21
informazione pubblicitaria
venerdì 26 Febbraio 21

Calcio, il week-end delle calabresi: domina il segno X, perde il Crotone

Ben tre pareggi, una sconfitta e un rinvio causa Covid. Il week-end calcistico delle squadre calabresi si riassume qui. Il Crotone perde anche a Cagliari, allungando la striscia di non vittorie mentre Reggina, Cosenza e Vibonese impattano con gol al termine di gare emozionanti. Il Catanzaro -infine – si è visto rinviare la propria partita contro il Palermo per la positività di alcuni tesserati dei rosanero.

CAGLIARI-CROTONE 4-2

informazione pubblicitaria

La Serie A è un campionato strano. Giochi bene, ma se ti distrai anche pochi secondi la sconfitta è dietro l’angolo. E il Crotone, nel match di Cagliari, ha fatto proprio questo. Ha tenuto bene il campo, ma a causa di amnesie difensive miste a sfortuna, ha incassato quattro gol. Un 4-2 severo per gli uomini di Stroppa, bravi a passare in vantaggio con Messias, ma incapaci di mantenere il risultato. Infatti, dopo il pari di Lykogiannis, i rossoblu ospiti si sfaldano, subendo anche la seconda rete di Simeone. Un gol che, quantomeno provoca una reazione dei pitagorici, abili a pareggiare con un gran gol di Molina, ma disattenti nell’incassare il 3-2 di Sottil poco prima della fine del primo tempo. Nella ripresa è tutto inutile, complice anche l’espulsione di Cigarini: Joao Pedro chiude i giochi con una realizzazione delle sue e il Crotone -dopo 5 giornate- rimane all’ultimo posto in classifica a quota 1.

PORDENONE-REGGINA 2-2

Terzo pareggio consecutivo per gli amaranto che contro il Pordenone -nella quinta giornata del campionato di Serie B- impattato 2-2 al termine di una contesa combattuta sotto ogni aspetto. Gli amaranto -a differenza del derby di martedì scorso- sotto stati più precisi sotto porta, anche se c’è da lavorare in fase difensiva per non subire gol evitabili. La partita vede le due squadre darsi battaglia e con gli ospiti più pimpanti. Al 13° Liotti trova -così- la rete del vantaggio con un gran tiro da fuori, sugellando un primo tempo ben giocato insieme ai suoi compagni. Nella ripresa -soprattutto per la stanchezza- i ragazzi di mister Tesser ribaltano la gara con Diaw e Ciurria per un 2-1 che sarebbe immeritato per la Reggina. Per fortuna, a pochi minuti dal termine, Folorunsho, grazie a una deviziona fortuita trova il 2-2 finale per il settimo punto dei calabresi di Toscano, adesso pronti a sfidare il Bologna in Coppa Italia.

COSENZA-LECCE 1-1

Sempre in Serie B, il Cosenza ferma il Lecce dopo una partita gagliarda. Per i silani è il quinto punto in altrettante partite, segno che la squadra di Occhiuzzi non molla mai, nemmeno contro le corazzate. Quella del “San Vito-Marulla” è stata una gara che ha visto- ancora una volta- Falcone come protagonista. Il portiere dei lupi -infatti- dopo la rete di Coda, arrivata al 12° del primo tempo, poco dopo para un rigore allo stesso attaccante ex Benevento, mantenendo in vita i suoi. Nella ripresa- anche grazie al coraggio dei rossoblu-Gliozzi fa gioire il popolo silano, facendo 1-1. Un risultato che soddisfa tutto l’ambiente calabrese, meno quello salentino.

VIBONESE-VITERBESE 2-2

Festival del gol al “Razza” di Vibo Valentia tra i padroni di casa e la Viterbese. Un 2-2 -tutto sommato- giusto tra due compagini che hanno giocato a viso aperto. Rossi, dopo 2′ di gioco, porta avanti gli ospiti, ripresi da Statella dopo la mezz’ora. A fine primo tempo, Tounkara rimette la freccia per i laziali. Nella ripresa, dopo un forcing durato svariati minuti, Plescia ristabilisce la definitiva parità. Un 2-2 che per la Vibonese di Galfano vuol dire settimo posto in classifica a quota 9 punti.

Redazione Calabriaclick

informazione pubblicitaria
informazione pubblicitaria

Calabria da scoprire