domenica 28 Febbraio 21
domenica 28 Febbraio 21

Calcio, week-end da dimenticare per le calabresi

Fine settimana amarissimo per le calabresi del calcio, tutte sconfitte ad eccezione della Vibonese, colpita dal Covid e, dunque, impossibilitata ad affrontare il Catania. Il Crotone perde l’ennesima gara della stagione, Reggina e Cosenza fanno altrettanto in B, mentre il Catanzaro esce con le ossa rotte da Terni.

CROTONE-ATALANTA 1-2
Non fa sconti l’ex Gasperini: l’Atalanta vince e vola nelle zone alte della classifica. Il Crotone -a differenza della gara contro la Juventus- sbaglia tanto in difesa e viene punito da Muriel, autore della doppietta decisiva. Un match giocato a viso aperto dai ragazzi di Stroppa, colpiti da un micidiale uno-due del colombiano che rende vano la rete di Simy. Nel secondo tempo, Messias ha la palla giusta per il pareggio, ma sul più bello si fa anticipare da Freuler, il quale salva porta e risultato. Con questo ko -che segue quello in Coppa Italia- Crotone che rimane fermo a 1 punto in graduatoria.

informazione pubblicitaria

REGGINA-SPAL 0-1
Una sconfitta, la prima in campionato, che lascia l’amaro in bocca. Per la Reggina prosegue il periodo sfortunato, culminato con il ko rimediato contro la Spal. Al “Granillo” è decisiva più l’espulsione di Menez (al 23°) che il gol di Castro pochi minuti dopo. Un rosso che condiziona l’incontro degli amaranto, i quali ci provano con tutte le loro forze ma senza successo. Sarà fondamentale, in vista delle prossime gare, trovare il miglior Denis (ha fallito un rigore ndr) per tornare a vincere. Tutto sommato, l’ottavo posto in classifica con 7 punti fa dormire sonni tranquilli.

CHIEVO-COSENZA 2-0
Decisivi i minuti finali dei due tempi di gioco. Al Cosenza non riesce il miracolo di far punti contro la corazzata Chievo Verona. Al “Bentegodi” i ragazzi di Occhiuzzi escondo sconfitti 2-0 per la maggiore forza dei cliventi. Padroni di casa avanti con un rigore di Leverbe. Nella ripresa, complici i cambi, i lupi tentano l’assalto, ma senza troppa convinzione. A pochi minuti dalla fine, l’ex e cosentino doc, Garritano, chiude la contesa. Per il Cosenza i punti in classifica, dopo 6 gare, rimangono 5.

TERNATA-CATANZARO 5-1
Un blackout inammissibile nella ripresa costa la sonora sconfitta al Catanzaro, impegnato al “Liberati” di Terni contro una delle favorire del girone C del torneo di Serie C. Nel primo tempo Carlini riacciuffa, su rigore, il vantaggio di Partipilo, facendo concludere i primi 45′ di gioco in parità. Nel secondo tempo, giallorossi assenti e Ternata che ne approfitta con Falletti, Palumbo, Raicevic e Ferrante, tutti a segno per il 5-1 finale. Per Calabro -che non vince dal match contro il Foggia- sarà decisivo il recupero di mercoledì contro il Palermo. In caso di non vittoria -infatti- potrebbe essere esonerato.

Redazione Calabriaclick

informazione pubblicitaria
informazione pubblicitaria

Calabria da scoprire

informazione pubblicitaria