informazione pubblicitaria
giovedì 25 Febbraio 21
informazione pubblicitaria
giovedì 25 Febbraio 21

Covid, coprifuoco a Reggio per evitare un nuovo lockdown

Troppi casi di coronavirus a Reggio Calabria negli ultimi giorni, tanto da poter definire la città Metropolitana come il focolaio della Calabria.

Metà dei contagi nella regione si sono registrati in riva allo Stretto e nella provincia circostante. La preoccupazione è ovvia, ma le istituzioni intervengono per circoscrivere e ridimensionare l’attuale situazione.

informazione pubblicitaria

Il sindaco Giuseppe Falcomatà su Facebook annuncia l’esito dell’incontro con il ministro dell’Interno Lamorgese, che si è oggi confrontata con i sindaci delle dieci città Metropolitane del Paese.

Falcomatà comunica di aver chiesto garanzie sulla sicurezza e sui controlli, che spetta al ministero organizzare sui territori. Annuncia anche che da venerdì 23 ottobre scatterà il coprifuoco alle 21 in alcune vie e piazze della città.

Un provvedimento che ha definito necessario, per contrastare l’esponenziale aumento dei contagi da Covid-19. Nelle vie e piazze individuate a rischio assembramento, che saranno comunicate nelle prossime ore, potranno circolare i residenti con i loro mezzi e nessun altro. Vietata la sosta a persone e mezzi.

Lo stesso Falcomatà definisce tale provvedimento come un coprifuoco, ma lo reputa urgente e necessario, per evitare un nuovo lockdown.

Il momento è delicato, ma il sindaco di Reggio Calabria chiede la massima responsabilità e collaborazione all’intera città Metropolitana, “lo si deve fare – dice – per evitare una nuova chiusura totale e per proteggere i propri cari”.

Redazione Calabriaclick

informazione pubblicitaria
informazione pubblicitaria

Calabria da scoprire