Gratteri: “Neppure altri 50 anni di commissari cambieranno la Calabria”

Il procuratore della Repubblica di Catanzaro, Nicola Gratteri, all’indomani dell’operazione contro la cosca di ‘ndrangheta Grande Aracri e dell’arresto del presidente del consiglio regionale, Domenico Tallini, ha parlato a SkyTg24.

Dopo aver spiegato come il sistema criminale politico-mafioso abbia in pugno la Calabria ed i calabresi, Gratteri ha posto l’accento sull’importanza di dare più potere e carta bianca a chi deve gestire ruoli che hanno a che fare con gli interessi criminali. La ‘ndrangheta, assecondata da politici che scambiano voti, appoggiati da una massoneria deviata composta da colletti bianchi ed imprenditori, hanno privato i calabresi dei loro diritti.

Ecco perché non può essere nessun altro che un calabrese in cerca di riscatto per la sua terra a cambiare le cose. Chi è andato via e ce l’ha fatta, ma ricorda per chi e perché è andato via. Questo il profilo ideale di Gratteri, per ciò che concerne la gestione di una sanità che per il procuratore di Catanzaro è il principale business delle famiglie mafiose.

Tuttavia, non basta un commissario, perché il problema è che quando si devono appaltare i servizi sanitari si ha a che fare con le stesse asp precedentemente commissariate per mafia. Non può essere possibile, ha detto Gratteri. Un commissario deve avere il potere di stabilire le assunzioni di infermieri, medici, di appaltare attrezzature, senza avere a che fare con le stesse asp commissariate per mafia.

In Calabria, e Gratteri lo ha ben chiarito, esiste un sistema che controlla tutto, quasi come fosse Stato. Ed in parte lo è, perché a fianco della ‘ndrangheta, c’è la massoneria deviata, composta spesso da funzionari pubblici, e la politica corrotta. E le vittime, ovviamente, sono state i milioni di calabresi che hanno vissuto gli ultimi 50 anni.

“Neppure altri 50 anni di commissariamento potranno cambiare la Calabria – ha detto Gratteri – se non sarà dato questo potere a chi dovrà gestire la sanità. In Calabria esistono 18 ospedali chiusi e mandano 5 ospedali da campo. Questo è sensazionalismo, sarebbe più semplice e meno costoso aprire quegli ospedali, già pronti”.

Ed infine, un siparietto su come Nicola Gratteri sia tenuto in considerazione o meno dalla politica e dal Governo. “Sono il consulente gratuito di tutti – afferma sorridendo Gratteri – da destra a sinistra al centro, tutti mi chiedono consigli. Poi, però, fanno il contrario di quel che dico loro. E poi tornano ancora a chiederne altri”.

In Calabria è alta la tensione e sono molto attesi i passi che compirà il Governo Conte in merito. Di certo, nessuno vuole rivedere quanto visto nelle ultime settimane. La Calabria ed i calabresi, spesso abbandonati al loro destino dallo Stato, ora, hanno bisogno di essere considerati e trattati come cittadini italiani, per non sentirsi più come negli ultimi decenni. Soli, umiliati, abbandonati e rassegnati al loro misero destino.

Redazione Calabriaclick

Social

13,006FansLike
200FollowersFollow
411FollowersFollow

News

Covid, 14 vittime in Calabria: calano i nuovi positivi, ma pochi i tamponi

Sono 270 i nuovi casi positivi al coronavirus in Calabria nelle ultime 24 ore. E' però molto basso, rispetto alla media, il...

Guido Longo in Calabria: “La legalità è prioritaria”

"La legalità é prioritaria". Lo ha detto il prefetto Guido Longo, commissario ad acta alla Sanità in Calabria, parlando con i giornalisti...

Covid: a Pizzo i casi positivi sono 57, ma è caos sui dati

C'è preoccupazione a Pizzo per i numerosi casi di Covid. Come ha scritto, attraverso la propria pagina Facebook, la...

Covid, il Viminale rafforza i controlli: zone a numero chiuse e sanzioni

Le immagini delle scorse ore, con molta gente che ha affollato le strade delle città italiane, preoccupano non poco il governo. Il...

Tansi lo propone a Governatore, Nicaso ringrazia: “Non sono all’altezza del compito”

Lo ha proposto come Governatore della Calabria questa mattina, Carlo Tansi, fondatore del movimento civico "Tesoro Calabria". Arriva dopo...

Covid, vaccino Moderna efficace al 94,1%: in casi severi al 100%

Il candidato vaccino dell'azienda Usa Moderna ha dimostrato un'efficacia pari al 94,1% contro Covid-19, ed ha inoltre dimostrato un'efficacia pari al 100%...

Calabria da scoprire

Sangiovese, il vitigno più famoso al mondo è calabrese

Il vitigno più conosciuto nel mondo ed il più coltivato in Italia ha origini calabresi. E' questo un altro primato che la...

Spiaggia Grande – Spiaggia Rossa: un paradiso a Isola Capo Rizzuto

Ubicata in provincia di Crotone, territorio che annovera bellezze, non solo “territoriali”, ma anche di interesse storico. Un luogo ormai divenuto, da...

La merendella calabrese: il frutto che cura l’emicrania

La merendella calabrese è uno dei frutti più buoni della regione. “Nata” in Cina nel 2000 a.C, è stata importata in Europa...

In nome di Pietro: i 10 Papi calabresi e l’Antipapa

La Chiesa Romana ha avuto 10 calabresi con l'onore e l'onere di rappresentare San Pietro nel mondo. Tuttavia, la...

Peperoncino: un prodotto calabrese dalle tante proprietà benefiche

Appartiene al genere Capsicum, piante della famiglia delle Solanaceae, e viene usato su tutte le tavole dei d'Italia, ma non solo. Si,...