giovedì,21,Gennaio,21

La neve in Sila è speciale

informazione pubblicitaria

*Andiamo in Sila?
Solo se mi passi a prendere.
Vedo se ho le catene per la macchina.
Ok, però fammi sapere.
Certo, intanto vedi di trovare gli sci. Non fare come lo scorso anno.
Ma vedi che la colpa fu di mia madre, mica la mia.
Se, se.
Allora, le catene le hai trovate?
Si, me le faccio prestare dal mio vicino Giuseppe che tanto non le usa.
Ok, a che ora mi passi a prendere?
Facciamo alle 12, ma sbrigati perché non aspetterò un minuto in più.
Non mettermi ansia, sono quasi pronta.
Sai cosa faccio? Passo da Lucio il panettiere e prendo 5 pizzelle, così magari le mangiamo durante il tragitto.
Va benissimo. Oh, ma siamo soli o troviamo anche gli altri?
Gli altri ci aspettano da Villaggio Mancuso, tranne Luca e Giulia perché sono a pranzo dai nonni.
Ok, senti io ho messo due maglie pesanti sotto e il maglione blu elettrico che mi ha regalato mia zia a Natale. Dici che farà freddo?
Dovresti stare bene, comunque sono sotto casa tua. Scendi.
Arrivo. Prendo due torroni al pistacchio e sono subito da te”.

A ogni nevicata in Sila fino allo scorso anno facevo questo. Mi organizzavo in pochi minuti con amici e amiche perché vedevo il paesaggio imbiancato dalle webcam posizionate in varie parti delle nostre montagne. C’è chi faceva ritardo, chi era già pronto dopo pochi minuti. Chi, ancora, doveva fare colazione e una doccia per svegliarsi totalmente e abbandonare le scorie di Natale. E poi c’erano tante parole. Sul posto dove andare, sull’auto che non riusciva a “salire” perché sulle strade si era formato già il primo ghiaccio, su dove pranzare. E, infine, c’erano le risate. Tante. Il 2020 ha cambiato tutto, soprattutto le abitudini. L’unica cosa rimasta è ammirare la “dama bianca” attraverso uno schermo virtuale e vedere dalla finestra le montagne coperte dalle nuvole grigiastre. Ma torneremo ad andare in Sila, a sciare, a scendere giù con lo slittino e ad abbracciarci anche dal vivo. Senza distanze e mascherine.

*di Matteo Brancati

Redazione Calabriaclick

informazione pubblicitaria
informazione pubblicitaria

Caso positivo in scuola a Catanzaro, stop didattica per due giorni

A seguito di un caso di positività riguardante un educatore scolastico – con il quale, secondo gli esiti del tracciamento dell’Asp, il...
informazione pubblicitaria

Migliaia di indagati ed arresti in due anni: la Calabria è un problema Europeo

Sono tanti, terribilmente troppi, gli amministratori pubblici, gli imprenditori e i vari soggetti coinvolti in inchieste giudiziarie, per presunti reati di 'ndrangheta...

Termosifoni spenti, chiusa scuola. Il sindaco attacca mamme e studenti

Niente lezioni, questa mattina, per gli studenti della scuola secondaria di Fagnano Castello, nel Cosentino. Sul sito del Comune,...

La Lega cambia guida in Calabria: Salvini sceglie Saccomanno

La Lega cambia guida in Calabria. Termina il mandato del commissario Cristian Invernizzi, sostituito questa mattina dal leader del partito Matteo Salvini.

Inchiesta “Basso Profilo”, De Magistris: “Tempo galantuomo, io fermato perché indagai Pittelli”

“Il tempo si sta mostrando galantuomo. Negli anni tra il 2005 e il 2007, da pm nell’ambito dell’indagine ‘Poseidone’ sulla depurazione delle...

Covid, Belcastro annuncia: “Possibile zona gialla per la Calabria”

Arrivano buone notizie per la Calabria sul fronte Covid. Antonio Belcastro, delegato del soggetto attuatore per l'emergenza, intervenuto a Rai...

Calabria da scoprire

Il panettone calabrese di Mastro Vincenzo che ha conquistato il Nord-Italia

"Il panettone artigianale di Vincenzo Pellicorio conquista non solo Milano ma tutto il Nord- Italia. Con grande soddisfazione e fierezza, l’Amministrazione comunale...

La neve in Sila è speciale

*Andiamo in Sila?Solo se mi passi a prendere.Vedo se ho le catene per la macchina.Ok, però fammi sapere.Certo, intanto vedi di trovare...

Né panettone, né pandoro: a Natale preferisco i dolci della mia Calabria

di Matteo Brancati - Non ho mai capito perché la gente si ostina a comprare panettoni e pandori a Natale. Chiariamo, non...

I “turdilli” di Natale mi riportano in Calabria

di Matteo Brancati - Non ho mai detto no ai dolci. È più forte di me. Sono troppo buoni, specialmente quelli del...

In Calabria la scoperta epocale che può cambiare la storia dell’umanità

Nel settembre 2017 è stato ritrovato un fossile di Elephas antiquus dopo una siccità che ha asciugato le rive del lago Cecita,...
informazione pubblicitaria