mercoledì 19 Maggio 21
mercoledì 19 Maggio 21

La paura non fa paura

Era il 15 ottobre. La giornata non prometteva niente di buono, Il sole non si sarebbe visto e la TV dava le previsioni del tempo. L’orologio scandiva il tempo, velocemente. Andavo di fretta. Dovevo ancora infilarmi sotto la doccia, fare colazione e mettermi immediatamente al lavoro.

Quello del blogger, storyteller -da qualche tempo- rappresentava per me un impegno che richiedeva pazienza e sangue freddo. Potevo emozionarmi, ma delicatamente. Dovevo saper trasferire le mie sensazioni su un foglio di carta o su Word.

“Sai che è deceduta la presidente della Regione?”, recitava un messaggino del mio amico Luca.
“Ma cosa dici, sarà una bufala”, risposi senza fare troppo caso alla gravità della situazione.
“E’ vero, purtroppo”, replicò Luca, quasi infastidito.

Aveva ragione. Nemmeno il tempo di premere il tasto di accensione del computer che la notizia era praticamente ovunque. Era morta una donna, prima ancora di un presidente. Aveva un brutto male. Lo chiamano il bastardo perché quando ti attacca non molla facilmente la presa. Ci rimasi male. Ero seriamente dispiaciuto. Lo ammetto: Jole Santelli – politicamente parlando- era distante anni luce dal mio modo di pensare, ma – forse anche per questo motivo -avevo la salivazione azzerata e gli occhi lucidi. Perché, mica deve starmi antipatica una persona che non condivide le mie idee. La prima donna a capo di una Regione se n’era appena andata. In silenzio, serenamente, come scritto in uno scarno comunicato dell’ente apparso sul sito ufficiale. E pensavo a questo.

informazione pubblicitaria

Pensavo alla sua lotta. Pensavo a quanto era felice durante la tarantella ballata pochi giorni prima. Pensavo alla vita, la quale sa essere proprio crudele. Lei, dopo pochi giorni alla Regione -infatti- aveva dovuto combattere anche contro il lavoro, lo stress causato dal Coronavirus.

Ma lei non aveva paura. Andava dritta per la sua strada, senza nessun tipo di timore. Affrontava tutto con un pizzico di leggerezza che non guasta mai, senza tralasciare la serietà di rappresentare un’istituzione importante come la Regione. Quella stessa Regione in grado di piangere anche dopo quasi una settimana dalla sua scomparsa. Quella stessa Regione -compresi i cittadini- che da Jole Santelli aveva recepito un concetto. La paura non fa mai paura.

Redazione Calabriaclick

informazione pubblicitaria
informazione pubblicitaria

Altre news

informazione pubblicitaria

Calabria da scoprire

informazione pubblicitaria