informazione pubblicitaria
giovedì 25 Febbraio 21
informazione pubblicitaria
giovedì 25 Febbraio 21

Natura e cultura nel Parco della Biodiversità di Catanzaro

Ricco di verde, caratteristico per flora e fauna al suo interno. Percorsi dedicati alla mobilità, ma anche cultura e svago.

E’ il Parco della Biodiversità Mediterranea di Catanzaro. Nel 2001, l’allora Presidente della Provincia, Michele Traversa, avviò l’ambizioso progetto di riqualificazione naturalistica ed il 22 maggio del 2004 viene inaugurato in un’area di 36,5 ettari e nel 2007 vengono aperti al pubblico il MUSMI (Museo Storico Militare), il Parco Giochi dei Folletti e la Valle dei Mulini, un vasto percorso naturalistico dove un anno più tardi, con un concorso ippico internazionale, viene inaugurato dal nuovo Presidente Wanda Ferro l’omonimo Parco Ippico.

informazione pubblicitaria

IL PARCO IN NUMERI

Parco della Biodiversità: 13 ettari (130.000 mq.)
Valle dei Mulini: 48 ettari (480.000 mq.)

Lo Sport
> Percorso ciclabile e podistico: lunghezza 1400 m.
> Area Pattinaggio: 2100 mq. con rampe e attrezzature per lo skating
> Area giochi: 2500 mq. con:
> campo pallavolo (6 giocatori)
> campi giochi con la palla
> meeting point (per controllo genitori)
> 2 campi da bocce con gradinate (circa 100 posti) in materiale omologato
> 4 tavoli tennis da tavolo
> 1 campo da basket
> 1 campo di calcetto
> Area fitness: 150 mq. con panche e stazioni per flessioni ed esercizi vari

L’arredo
> 200 pali d’illuminazione
> 100 panchine
> 45 cestini gettarifiuti
> 10 fontanelle
> 2 vasche ornamentali
> Tunnel degli innamorati con archi in ferro sormontati da rampicanti di glicine, ml. 175
> Tunnel delle Rose, ml. 150 circa con archi in ferro sormontati da rose rampicanti.

Rispetto dell’ambiente
> Utilizzazione di veicoli elettrici a emissione nulla
> Disuso di antiparassitari e sostanze chimiche
> Riutilizzazione degli scarti di potatura e pulizia per la creazione di compost verde e la concimazione delle piante
> Sistema d’irrigazione a gocce e basso consumo d’acqua
> Esposizione di soli animali nati in cattività e impossibilitati a vivere in libertà
> Presenza continua e giornaliera di un veterinario (con attrezzature completa del CRAS) per la cura degli animali del parco e per quelli esterni
> Realizzazione di opere e tecniche di ingegneria naturalistica per il consolidamento di versanti (palificate e palizzate in legno, idrosemina di piante a forte sviluppo radicale, briglie in pietre e legno)

Area giochi 1 – Il Giardino di Laura
> Estensione: 1200 mq.
> Giochi presenti: altalene, scivoli, dondoli, fune tibetana, gazebo, panchine, fontana ecc. interamente pavimentato con pavimentazione specifica antitrauma
> Capacità: 200 bambini
> Età consigliata: 6/10 anni

Area giochi 2 – Il Castello
> Estensione: 2100 mq.
> Giochi presenti: castello, altalene, scivoli, dondoli, totem sonori, panchine, fontana, pista mini gokart, area trenino. Interamente pavimentato con pavimentazione specifica antitrauma
> Capacità: 100 bambini
> Età consigliata: 10/12 anni

Area giochi 3 – Parco dei Folletti
> Estensione: 1350 mq.
> Giochi presenti: play ground al coperto (350 mq. – con aree laterali a tre piani); tappeto elastico, struttura modulare con castello e scivoli, torrione altalena e torrione a scivolo, ponte tibetano, vasca con palline. Pavimentazione esterna in erba sintetica antitrauma
> Capacità: 150 bambini
> Età consigliata: fino a 8 anni

I servizi
> Blocco servizi igienici: 85 mq.
> Bar: 60 mq.
> Punto ristoro: 60 mq.
> Arena Bar: 350 mq. realizzata in blocchi di pietra sfalsati
> Teatro verde: 700 posti a sedere – rivestito in pietra locale e seduta in legno, servizi igienici, spogliatoi, depositi e pronto soccorso per un totale di 300 mq.
> proscenio: 350 mq.
> Piazza della Torre antica: 850 mq.
> Tavoli per gioco carte o scacchi: 4

CRAS
(Centro Recupero Animali Selvatici)
> Attrezzatura completa di ecografi, radiografi, attrezzature operatorie, mediche e cliniche, con presenza di veterinario
> Gabbie per la cura degli animali da rimettere in libertà

Il verde e l’acqua
> messe a dimora: 2.000 piante di alto fusto
> messe a dimora: 20.000 piante tappezzanti
> messe a dimora: 5.000 piante per siepi
> grande prato: 10.000 mq.
> giardino di roccaglie o delle piante grasse: 900 mq.
> giardino all’italiana: 1.900 mq.
> area laghetto e cascata: 2.000 mq.
> labirinto verde realizzato in siepi di lauro: 1.000 piante
> giardini dell’arte topiaria: oltre 50 piante raffiguranti animali e sagome

Attenzione sociale
> Tutti i percorsi sono realizzati con materiali e pendenze adatte alla percorribilità di persone con ridotte capacità motorie e sensoriali

La Valle dei Mulini
Riepilogo dimensionale
Area Valle dei Mulini: 480.000 mq. (48 Ha.)
> Accessi: 4 (dal maneggio sul torrente Fiumarella, dall’area dell’antica torre piezometrica, dall’area dei murales, dall’Ospedale “Ciaccio”)

Lo sport
> Oltre 15 km di piste percorribili in fondo naturale con vari livelli di difficoltà e pendenze
1. Grande anello del Parco: lunghezza Km 3.5 (tempo medio di percorrenza 1 h 30)
2. Anello Antico acquedotto: lungh.Km2 (tempo 1 h)
3.Anello delle miniere: lungh. Km 2 (tempo 1 h)
> Parco Ippico “Valle dei Mulini”

Il verde e l’acqua
> Oltre 48 H. di verde costituito da foreste di essenze mediterranee (querce, pini marittimi, oleandri) con piante di alto fusto e alcune di notevole dimensione
> Oltre 1.000 piante di essenze ad alto fusto piantate lungo i bordi delle piste
> Gole della Fiumarella

I servizi e le attrattive
> Ecomuseo dell’acqua: ricostruzione di un antico Mulino ad acqua
> Geosito delle miniere di Barite
> Progetto per il restauro di un antico mulino ad acqua

Rispetto dell’ambiente
> Realizzazione di opere e tecniche di ingegneria naturalistica per il consolidamento di versanti (palificate e palizzate in legno, idrosemina di piante a forte sviluppo radicale, briglie in pietre e legno); Ampio utilizzo di materiali naturali quali pietre e legno, creazione di tasche vegetative a completo sviluppo naturale (parco biodinamico) per lo sviluppo della flora e della fauna autoctona.

informazione pubblicitaria
informazione pubblicitaria

Calabria da scoprire