giovedì,21,Gennaio,21

Né panettone, né pandoro: a Natale preferisco i dolci della mia Calabria

informazione pubblicitaria

di Matteo Brancati – Non ho mai capito perché la gente si ostina a comprare panettoni e pandori a Natale. Chiariamo, non ce l’ho con loro, ma ogni anno che passa non trovo motivi validi per mangiare quella pasta soffice caratterizzata da una cascata di canditi o da creme al limone, al cioccolato, alla nocciola o al pistacchio.

Ricordo che tanti anni fa, mentre ero in fila per entrare in un alimentari minuto e accogliente, nessuno si avvicinava allo scaffale dove erano posizionati in rigoroso ordine panettoni e pandori. Malgrado le offerte, la gente passava accanto a quelle scatole colorate rosa e blu usando tutta l’indifferenza di questo mondo. Al contrario, però, ricordo che la signora Maria, sempre all’interno dello stesso alimentari, tra bottiglie di vino e di passata di pomodoro vendeva tante confezioni di susumelle, turdilli e pitta ‘nchiusa.

“Io non ce la faccio a mantenere questo ritmo” – diceva al marito, il quale era contento di tutto quel guadagno.
“Marì, a Natale la gente di qui vuole assaggiare solo i prodotti tipici fatti in casa, capiscili” – rispose il signor Filippo, orgoglioso di vedere la gente apprezzare i cibi della tradizione natalizia calabrese.
Quello fu uno dei momenti più importanti della mia vita. Avevo realmente capito il bisogno di consumare i prodotti nella mia terra, in grado di rapirti totalmente anche nel periodo natalizio.

E poi, tornando a casa, ho in mente ancora quelle grandi vasche di colore celeste chiaro che occupavano tutta la cucina di mia nonna. Si, perché quando lei preparava la pitta ‘nchiusa, le crespelle, la pignolata, le susumelle doveva mangiare l’intero condominio e buona parte del vicinato. Lei era fatta così, non potevi smuoverla. Aveva la gentilezza dentro. Era una calabrese di quelle vere, per intenderci. Usava i prodotti locali e il sapore, misto ai profumi, rappresentavano una sorta di sollievo per l’anima. Non ho mai assaggiato, ad esempio, delle buone susumelle come le faceva lei.

E oggi, in un periodo difficile per il mondo sotto ogni aspetto, soprattutto per i sentimenti, tutte quelle tradizioni, tutti quei sapori mi mancano. E, non lo nascondo: quando vado a comprare dei cibi calabresi spero sempre di trovare dentro l’amore verso la Calabria. Spero di trovare quell’ingrediente segreto ben più importante dello zucchero, della farina, del miele e dell’uvetta. Anche per questo motivo che a Natale non voglio né panettoni e né pandori, ma preferisco gustare i dolci della mia Calabria.

Redazione Calabriaclick

informazione pubblicitaria
informazione pubblicitaria

Covid, Belcastro annuncia: “Possibile zona gialla per la Calabria”

Arrivano buone notizie per la Calabria sul fronte Covid. Antonio Belcastro, delegato del soggetto attuatore per l'emergenza, intervenuto a Rai...
informazione pubblicitaria

“Una mafiosa in meno”, indagata una docente: aveva esultato alla morte di Jole Santelli

“Evvai! Una mafiosa di meno!!! Speriamo chiami Silvio, Giorgio, Sergio, ecc.ecc.”. Paola Castellaro, docente genovese ed ex attivista 5 stelle, il 15...

Covid, positiva collaboratrice: sindaco calabrese chiude tutte le scuole

A Cerisano, piccolo Comune del Cosentino, le scuole sono chiuse dalla giornata di ieri. Il sindaco, Lucio Di Gioia,...

Blitz anti ‘Ndrangheta: arrestato l’assessore regionale Franco Talarico

E' in corso su tutto il territorio nazionale un'operazione contro la 'ndrangheta, coordinata dalla Procura Distrettuale di Catanzaro, denominata "Basso profilo", che...

Covid, piange la Calabria: un morto all’ospedale di Catanzaro

Continua ad aggiornarsi, purtroppo, il numero delle vittime causa Covid in Calabria. Nella giornata di ieri -infatti- un 68enne...

Cosenza, si allenano in palestra violando il Dpcm: multati 70 clienti

La Guardia di finanza del Comando Provinciale di Cosenza ha multato 70 persone sorprese, nonostante il divieto imposto dal Dpcm anti-Covid- ad...

Calabria da scoprire

Il panettone calabrese di Mastro Vincenzo che ha conquistato il Nord-Italia

"Il panettone artigianale di Vincenzo Pellicorio conquista non solo Milano ma tutto il Nord- Italia. Con grande soddisfazione e fierezza, l’Amministrazione comunale...

La neve in Sila è speciale

*Andiamo in Sila?Solo se mi passi a prendere.Vedo se ho le catene per la macchina.Ok, però fammi sapere.Certo, intanto vedi di trovare...

Né panettone, né pandoro: a Natale preferisco i dolci della mia Calabria

di Matteo Brancati - Non ho mai capito perché la gente si ostina a comprare panettoni e pandori a Natale. Chiariamo, non...

I “turdilli” di Natale mi riportano in Calabria

di Matteo Brancati - Non ho mai detto no ai dolci. È più forte di me. Sono troppo buoni, specialmente quelli del...

In Calabria la scoperta epocale che può cambiare la storia dell’umanità

Nel settembre 2017 è stato ritrovato un fossile di Elephas antiquus dopo una siccità che ha asciugato le rive del lago Cecita,...
informazione pubblicitaria