domenica 16 Maggio 21
domenica 16 Maggio 21

Percettori reddito cittadinanza utili a Soverato. E a Catanzaro? Abramo: “Nessuno vuole lavorare”

“Abbiamo convocato i duemila percettori del reddito di cittadinanza residenti a Catanzaro, abbiamo chiesto loro di rendersi utili alla gestione del verde o nella pulizia della città, ma nessuno ha accettato. E’ uno scandalo, a Catanzaro nessuno vuole lavorare”.

Parole importanti e pesanti, quelle pronunciate dal sindaco del capoluogo di regione della Calabria, Sergio Abramo, nel corso della trasmissione Articolo 21, condotta da Lino Polimeni, in onda su Calabria TV.

informazione pubblicitaria

Abramo stimolato dalla domanda rivolta in merito a quanto accaduto a Soverato, comune vicino, che nei giorni scorsi ha comunicato, attraverso il sindaco Ernesto Alecci, l’utilizzo dei percettori del reddito di cittadinanza in aiuto alla gestione e manutenzione del bene pubblico, è stato molto duro con i suoi concittadini, denunciando, di fatto, la loro pigrizia.

Meglio prendere i soldi dello Stato e non far nulla. Questa la filosofia dei catanzaresi secondo il Primo cittadino. Abbiamo tentato di riscontrare quanto affermato da Abramo, chiedendo conferme ad alcuni percettori del reddito di cittadinanza e abbiamo accertato che le convocazioni da parte del Comune, settore politiche sociali, sono effettivamente pervenute. Alcuni raccontano di essersi recati all’appuntamento richiesto tramite contatto telefonico nei primi giorni del mese di settembre, di aver chiacchierato con un responsabile per delineare un eventuale profilo lavorativo, ma non confermano di aver ricevuto la proposta di lavorare in modalità volontariato per servizi in città.

Naturalmente, se il sindaco Sergio Abramo è arrivato ad accusarli e svergognarli pubblicamente avrà certamente le carte in mano per dimostrare quanto da lui dichiarato: “I percettori del reddito di cittadinanza catanzaresi sono stati convocati e hanno rifiutato di prestare servizio volontario in lavori di pubblica utilità. E’ scandaloso – ha detto Abramo – a Catanzaro nessuno vuole lavorare”.

Redazione Calabriaclick

informazione pubblicitaria
informazione pubblicitaria

Altre news

informazione pubblicitaria

Calabria da scoprire

informazione pubblicitaria