domenica 26 Settembre 21
More
    domenica 26 Settembre 21

    Scuola, bufera social su Spirlì: rabbia ed ironia dei calabresi

    “Per maggiore sicurezza, per favore comunicatemi le scuole dei vostri figli chiuse per contagi dal 1 gennaio 2021. Grazie (Leggo commenti, come capita a volte, che non solo dissentono, ma ironizzano: vuol dire che abbiamo colto nel segno. La voce dei GENITORI disturba. Non me. A me interessa. E confronterò i dati ufficiali con le segnalazioni date dalle Famiglie. Nelle Quali credo moltissimo)”.

    Sono queste le parole utilizzate dal governatore calabrese Nino Spirlì, ieri sera sul social. L’invito ai genitori, però, ha scatenato reazioni di rabbia ed ironia nei calabresi.

    informazione pubblicitaria

    Chi si arrabbia accusa Spirlì di essere inadeguato al ruolo, perché considera paradossale quanto fatto ieri dal governatore. Chi ironizza, allo stesso modo, mette in risalto l’inadeguatezza di Spirlì e la mancanza di serietà per il ruolo che ricopre.

    Questo perché, ovviamente, il presidente della regione Calabria dovrebbe avere canali ufficiali ed attendibili per stilare una graduatoria di scuole chiuse per Covid e non domandarlo ai cittadini su Facebook.

    Perché chiunque potrebbe dare informazioni false e sulla base di quelle Spirlì dovrebbe confezionare una proposta seria da presentare al Governo a giustificazione di una sua eventuale prossima ordinanza di chiusure scuole, anche infanzia, primaria e medie, che il governatore calabrese ritiene misure necessarie dopo l’esplosione in Italia della terza ondata causata dal diffondersi della variante inglese.

    Redazione Calabriaclick

    informazione pubblicitaria
    informazione pubblicitaria
    informazione pubblicitaria

    Altre news

    informazione pubblicitaria

    Covid-19 news

    Calabria da Scoprire

    informazione pubblicitaria