mercoledì 19 Maggio 21
mercoledì 19 Maggio 21

Scuola, il 7 si riparte: ma in Calabria si rischia lo slittamento

Il premier Giuseppe Conte rimane fermo sulle sue posizioni: “La scuola ripartrà giovedì 7 gennaio”. Una convinzione, la sua, che viene avallata dal ministro Lucia Azzolina, che ancora nelle ultime ore conferma la ripartenza degli istituti di secondo grado in presenza.

Tuttavia, i dubbi e le valutazioni in merito rimangono, sia per la forte pressione dei Governatori regionali, tra i quali non sono pochi quelli che chiedono un rinvio ed i sindacati, tutti compatti nel considerare rischiosa la ripartenza per i soli giorni 7 e 8 gennaio, auspicando uno slittamento almeno al 18 gennaio, per non rischiare di chiudere ancora fino a Pasqua.

informazione pubblicitaria

Anche perché, molto sarà chiarito dai nuovi provvedimenti che il Governo assumerà per contrastare il contagio. L’abbassamento della soglia di sicurezza dell’Rt ed i parametri in aumento, costringeranno Governo e Cts a riassegnare alcune regioni in fascia Arancione, se non addirittura in Rossa.

A rischio c’è pure la Calabria, che è tra quelle sei regioni che potrebbero essere escluse dall’inizio della scuola dal 7 gennaio, prevedendo il ritorno in presenza solo per i territori in fascia Gialla.

Tanta confusione, ma anche una certezza. A tre giorni dalla ripartenza della scuola gli aspetti da chiarire e considerare sono davvero tanti. Il premier Conte dovrà adeguarsi, di fatto e ancora una volta, al Covid ed ai suoi effetti. Ed alla fine, molto probabimente, a fare la differenza saranno ancora una volta i sindaci, che nei loro territori rappresentano la massima autorità sanitaria, dunque, con il potere di aprire o chiudere le scuole in funzione dell’andamento dei contagi.

Redazione Calabriaclick

informazione pubblicitaria
informazione pubblicitaria

Altre news

informazione pubblicitaria

Calabria da scoprire

informazione pubblicitaria