mercoledì 19 Maggio 21
mercoledì 19 Maggio 21

Scuola, presidi: “Il 7 si riapre, ma non ci sono le condizioni”

“Noi siamo da sempre per la frequenza degli studenti in presenza, ma ad alcune condizioni:  distanziamenti in classe, misure profilattiche previste dal Cts e che siano  adeguati e funzionali  i trasporti pubblici”.

Sono le parole espresse nel pomeriggio dal Presidente dell’associazione nazionale Presidi del Lazio, Rusconi.

informazione pubblicitaria

Alle quali si aggiungono quelle del Presidente nazionale, Antonello Giannelli: “No a ingressi  scaglionati perché “questi  non rispettano i ritmi di apprendimento degli studenti”.

Sono le ultime prese di posizione contro la riapertura delle scuole in presenza dal prossimo 7 gennaio, in pratica tra 5 giorni. Ma sembra in alto mare quello che il Governo, attraverso il ministro Azzolina, ha garantito affinché tutte le scuole ripartano con l’ora di lezione ridotta e gli ingressi scaglionati in diverse fasce orarie.

Soluzioni che, secondo i presidi, ai quali si aggiungono politici ed alcuni Governatori regionali, non sarebbero efficaci. La scuola italiana ripartirà in presenza dal prossimo giovedì, ma le perplessità ed il rischio di non essere pronti permangono.

Redazione Calabriaclick

informazione pubblicitaria
informazione pubblicitaria

Altre news

informazione pubblicitaria

Calabria da scoprire

informazione pubblicitaria