lunedì 8 Marzo 21
lunedì 8 Marzo 21

Termosifoni spenti, chiusa scuola. Il sindaco attacca mamme e studenti

Niente lezioni, questa mattina, per gli studenti della scuola secondaria di Fagnano Castello, nel Cosentino.

Sul sito del Comune, infatti, è stata pubblicata un’ordinanza di chiusura perché l’impianto di riscaldamento non si è riattivato automaticamente. Lo ha comunicato il sindaco, Giulio Tarsitano.

informazione pubblicitaria

“Martedì 19 gennaio, in previsione della riapertura odierna, l’impianto era stato fatto riattivare per far riscaldare adeguatamente gli ambienti e funzionava regolarmente, per come verificato dal personale ATA”.

Lo stesso, successivamente, attraverso la pagina Facebook istituzionale ha attaccato gli studenti, rei di non indossare la mascherina per le strade. “Vedo stamattina – ha detto- molti ragazzi e ragazze frequentanti la scuola secondaria, che invece di far ritorno a casa, preferiscono andare in giro per le vie del paese schiamazzando e camminando in gruppo, senza indossare la mascherina, quindi, con gravi rischi per loro e per gli altri”.

Infine, il sindaco si è rivolto anche alle mamme: “Sono per lo più le stesse mamme che hanno invocato la chiusura delle scuole, dove i loro figli vengono messi al sicuro dagli altri, a differenza di quanto sta avvenendo in mattinata, ed avverrebbe se non andassero a scuola. Mi auguro che qualcuno di queste mamme trovi il tempo di sincerarsi dove a quest’ora si trovino, e cosa facciano,i loro figli”.

Redazione Calabriaclick

informazione pubblicitaria

informazione pubblicitaria

Calabria da scoprire